Tutte le anime del mio corpo

Un documentario di Erika Rossi

Ritrovato il suo diario di guerra dopo la sua morte, una figlia scopre chi era veramente sua madre: una relazione tra due donne nel momento estremo in cui una cessa di vivere e l’altra continua ad esistere.

Dettagli: FULLHD, 60’/52’, Italia, Slovenia, 2016
Tema: Storico, Donne, Punto di vista dell’autore
Soggetto, Sceneggiatura, Regia: Erika Rossi
Consulente sceneggiatura: Alejandro De La Fuente
Musiche: Francesco Serra
Produttore: Marta Zaccaron
Co-produttore: Igor Pediček
Produzione: Quasar Multimedia
In co-produzione con: Casablanca Film Production, RTV Slovenia
Status: in distribuzione
Con il sostegno di: Fondo Audiovisivo FVG, FVG Film Commission, Fondo Audiovisivo Sloveno (SFC), Associazione culturale “La Giordola”
In collaborazione con: Progetto Europeo Women of the Resistance
Sviluppato con: Eurodoc e Archidoc – La Femis.
Con il benestare di: Azienda Sanitaria Regionale ASS 6 Friuli Occidentale

Selezione ufficiale a Visions du Réel 2017

Dopo la morte di sua madre, una donna trova un diario scritto durante la seconda guerra mondiale. Aveva sempre creduto che suo padre fosse l’eroe della Resistenza, ma ora scopre chi era veramente sua madre: una giovane donna che diventa partigiana, i suoi pensieri intimi e le sue riflessioni sul perché di tanto dolore, la sua voglia di ribellarsi e combattere. Le parole della madre sono un dono che la figlia porta con sé nella vita di ogni giorno: è una psicoterapeuta che si occupa di bambini adottati. Non è forse la donna del diario la stessa che le ha trasmesso i valori in cui lei stessa crede? Il film esplora la perdita come momento rivelatore, che ci permette di convivere coi nostri morti, ma anche di dare un senso alla memoria e all’eredità che ci hanno lasciato, perché ciò che dà forma alla nostra vita è anche ciò che più ci manca.

donnealconfine01
donnealconfine02